Cloud computing, una realtà per gli utenti e per le aziende

III parte: Creare nuvole private con WebSphere CloudBurst Appliancedi

IBM WebSphere CloudBurst Appliance è una soluzione IBM per creare e gestire nuvole private all‘interno delle quali installare ed eseguire le proprie applicazioni. Osserveremo le sue funzionalità di deployment e di gestione che permettono la creazione di ambienti WebSphere Application Server completamente operativi.

Condividi

Pubblicato nel numero
150 aprile 2010
Marco Mantegazza è nato a Como e si è laureato in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso il Politecnico di Milano nel 2005. Dopo una breve esperienza di sviluppo prevalentemente in ambito C/C++ e Java, lavora come consulente tecnico presso IBM Italia occupandosi di application server WebSphere.
Articoli nella stessa serie
Ti potrebbe interessare anche