Alberto Acerbis

Alberto Acerbis

Alberto Acerbis è socio fondatore di 4Solid S.r.L., una società di sviluppo e consulenza software che cerca di abbracciare la filosofia Agile, dove si occupa di sviluppo e saltuariamente di formazione. La sua passione inizia dopo il diploma conseguito all’Istituto Tecnico, quando sceglie come facoltà Scienze dell’Informazione, semplicemente perché “si parla di informatica”. Poco dopo inizia a lavorare per una Software House impegnata con un importante gruppo bancario nello sviluppo di software di Risk Management. Questa esperienza lo porta a lavorare anche nella vicina Svizzera. Nel frattempo conclude gli studi, ma in Ingegneria Informatica. Realizza, per conto di un grande gruppo Italiano, un’applicazione di monitoraggio della produzione da remoto. Ama perdersi in progetti che lo spingono a provare nuove tecnologie, e condividere viaggi, non solo informatici, con amici colleghi appassionati. Si reputa un amante di tecnologie informatiche, e grande appassionato di montagna, in tutte le sue forme, considera la partecipazione a conferenze e Community una risorsa indispensabile per crescere e confrontarsi con altri.
http://www.4solid.it

Articoli pubblicati da Alberto Acerbis:

n 261 maggio 2020

Chaos Engineering

II parte: Aspetti tecnici… e un po’ di pratica

Nel primo articolo di questa serie abbiamo visto una panoramica sulle ragioni alla base dello sviluppo del chaos engineering e sul senso di questa pratica. In questa seconda parte ci concentriamo invece sugli aspetti tecnici, con un po’ di pratica.

n 260 aprile 2020

Chaos Engineering

I parte: Introduzione e panoramica

In questa miniserie affronteremo il tema del Chaos Engineering ossia, per dirla molto brevemente, di come migliorare i sistemi cercando di “romperli” affinché funzionino meglio. Se nel prossimo articolo ci concentremo sulla pratica, in questo primo intervento vediamo di capire di cosa si tratta e da dove nasce l’idea.

n 228 maggio 2017

Test Driven Development

III parte: TDD per il refactoring

Continuiamo la nostra introduzione al TDD grazie all’esempio introdotto nel numero scorso: il calcolo delle spese di spedizione per un ipotetico sito di eCommerce. Come vedremo nelle estese porzioni di codice presentato, i test si dimostrano strumento efficace per ottenere codice più robusto e meglio funzionante.

n 227 aprile 2017

Test Driven Development

II parte: Primo esempio pratico

Dopo aver visto le basi del TDD nel numero precedente, in questo articolo cominciamo a fare pratica con il TDD, creando l’ambiente di lavoro e iniziando il nostro percorso di test con un’applicazione per il calcolo delle spese di spedizione tramite corriere di un ipotetico eCommerce.

n 226 marzo 2017

Test Driven Development

I parte: La classificazione dei test

Lo sviluppo guidato dai test è una pratica sempre più conosciuta e diffusa, anche per la sua affidabilità. In questa nuova serie esploreremo alcuni aspetti teorici e pratici legati al Test Driven Development, presentando anche casi d’esempio.