Claudio Guidi

Claudio Guidi

Claudio Guidi è un ricercatore ed un imprenditore nell‘area dei microservices. Co-Leader del progetto Jolie (http://www.jolie-lang,org), ha conseguito il suo Ph.D. in computer science presso l‘Università di Bologna con una tesi sulla formalizzazione dei linguaggi per il Service Oriented Computing. Insieme a Fabrizio Montesi, l‘altro creatore di Jolie, ha fondato italianaSoftware che già oggi vende soluzioni legate alla system integration orientate ai microservizi.

Articoli pubblicati da Claudio Guidi:

n 268 gennaio 2021

Tic-tac-Jolie

IV parte: Il microservizio “giocatore”

Continua il nostro racconto su come realizzare un’applicazione che realizzi il gioco del “Tris”, utilizzando il paradigma dei microservizi e il linguaggio Jolie ad essi dedicato. In questa quarta puntata, ci occupiamo di capire come è implementato il microservizio “giocatore”.

n 267 dicembre 2020

Tic-tac-Jolie

III parte: listOpenGames, startGames, initiateGame

Continua la nostra costruzione del gioco del Tris utilizzando il linguaggio per microservizi Jolie. In questa terza parte analizzeremo il codice delle operazioni listOpenGames e startGames, e introduciamo il concetto di operazione interna commentando il codice dell’operazione initiateGame.

n 266 novembre 2020

Tic-tac-Jolie

II parte: Dati, porte e “scacchiera”

Nell’articolo del mese scorso abbiamo introdotto Jolie, il linguaggio orientato ai Microservizi, e abbiamo presentato l’idea di questa serie: implementare un gioco del tris per illustrare le caratteristiche del linguaggio. Procediamo in questa seconda parte con la creazione di alcuni elementi del tris.

n 265 ottobre 2020

Tic-tac-Jolie

I parte: Un linguaggio per microservizi si mette in gioco

Cominciamo in questo numero una nuova serie dedicata al linguaggio Jolie, in cui mostreremo come creare un’applicazione del gioco “Tris” (in americano “Tic-tac-toe”) utilizzando un paradigma orientato ai servizi.

n 254 ottobre 2019

Microservizi: non solo tecnologia

Le ricadute sul business

Lo stile architetturale a microservizi è diventato da alcuni anni un importante modello con il quale progettare applicativi software. Ma, al di là della tecnologia, in che modo questo nuovo approccio alla creazione di software può impattare sul mondo del business, in senso generale?