Felice Pescatore

Felice Pescatore

Felice Pescatore è Innovation Manager e Microsoft MVP. Nel suo lavoro, impiega quotidianamente approcci Lean/Agile per lo sviluppo di soluzioni software enterprise. Nell’ultimo periodo si è dedicato particolarmente al mondo delle Startup con Lean Startup e all’ottimizzazione della Value Chain tramite DevOps, con uno sguardo sempre più ravvicinato al mondo della Internet of Things (IoT).

Articoli pubblicati da Felice Pescatore:

n 223 dicembre 2016

Disciplined Agile 2

V parte: Disciplined Growth per valorizzare le persone

In questa serie abbiamo dato uno sguardo d’insieme a Disciplined Agile, una “infrastruttura” concettuale e operativa per gestire la questione di “come scalare Agile”. Concludiamo con questo articolo che si concentra sulla Disciplined Growth per far crescere le persone.

n 222 novembre 2016

Disciplined Agile 2

IV parte: Disciplined DevOps, un ecosistema disciplinato

Anche in questo numero parliamo del “segmento” DevOps all’interno del framework Disciplined Agile 2.x, continuando la trattazione vista nel numero precedente. Dopo aver visto i quattro approcci al delivery, vediamo adesso i cinque processi contemplati tra gli elementi cardine.

n 221 ottobre 2016

Disciplined Agile 2

III parte: Disciplined DevOps, uno sguardo al delivery

Nella nostra esplorazione di Disciplined Agile, siamo arrivati al momento in cui parlare del delivery. Disciplined DevOps è il cuore operativo del nostro framework metodologico, e ne vedremo aspetti generali e più pratici in questo e nel prossimo articolo.

n 220 settembre 2016

Disciplined Agile 2

II parte: Disciplined Initiative

Dopo aver visto un quadro generale su Disciplined Agile 2, cominciamo con questo numero ad approfondire una delle tre macroaree di cui questo framework metodologico si compone: Disciplined Initiative.

n 219 luglio 2016

Disciplined Agile 2

I parte: Un “framework olistico” per governare soluzioni complesse

Lean, Agile e DevOps puntano a liberare i processi produttivi dalle catene della burocrazia e a favorire la creazione di valore. Ma, applicare i valori, i principi e le pratiche connessi a questo approccio, servono delle “infrastrutture” adeguate in grado di supportare la nuova mentalità. In questa serie vedremo Disciplined Agile 2.0, un framework per gestire progetti complessi.