Giovanni Puliti

Giovanni Puliti

Giovanni Puliti lavora come consulente nel settore dell’IT da oltre 20 anni. Nel 1996, insieme ad altri collaboratori crea MokaByte, la prima rivista italiana web dedicata a Java. Da allora ha svolto attività di formazione e consulenza su tecnologie JavaEE. Autore di numerosi articoli pubblicate sia su MokaByte.it che su riviste del settore, ha partecipato a diversi progetti editoriali e partecipa regolarmente a conference in qualità di speaker. Dopo aver a lungo lavorato all’interno di progetti di web enterprise, come esperto di tecnologie e architetture, è passato a erogare consulenze in ambito di project management. Da diversi anni ha abbracciato le metodologie agili offrendo alle aziende e organizzazioni il suo supporto come coach agile che come business coach. È cofondatore di AgileReloaded, l’azienda italiana per il coaching agile.

Articoli pubblicati da Giovanni Puliti:

n 257 gennaio 2020

Ché la diritta via era smarrita

IV parte: Gli errori tipici del mestiere del PO

Nella nostra rassegna dei comportamenti che possono frenare il processo di adozione di una mentalità Agile all’interno di organizzazioni, questo mese ci occupiamo degli errori che è più facile riscontrare nel non facile “mestiere” di Product Owner.

n 255 novembre 2019

Ché la diritta via era smarrita

III parte: “Culti del cargo” nelle cerimonie

Continuiamo la nostra carrellata di comportamenti che possono frenare il processo di adozione di una mentalità Agile all’interno di organizzazioni, che siano composte di venti o ventimila persone. Questo mese, con una serie di esempi pratici, parliamo di “cargo cults”: nel nostro caso, comportamenti solo apparentemente conformi alle pratiche Agile, ma senza la comprensione dei principi profondi.

n 254 ottobre 2019

Ché la diritta via era smarrita

II parte: Le divisioni organizzative

Quali possono essere i comportamenti che frenano e quali quelli che favoriscono il processo di adozione del mindset Agile? Dopo l’introduzione del mese scorso, parliamo questa volta di come un’organizzazione a silos (o reparti o divisioni funzionali) possa rappresentare un freno alla trasformazione dell’azienda.

n 253 settembre 2019

Ché la diritta via era smarrita

I parte: Dare un senso alla rotta o spingere più forte sui remi?

Si parla spesso di casi di successo per le “trasformazioni agili”. Ma, al contrario, quali possono essere le ragioni che frenano l’adozione di principi e pratiche agili? In questa nuova serie cercheremo di capire perché processi partiti anche bene poi iniziano a rallentare o, addirittura, si interrompono.

n 252 luglio 2019

Product Ownership e misurazione del valore di un prodotto

VI parte: Se i Product Owner foste voi

Dopo aver visto un esempio molto concreto di prodotto e di sua adozione da parte dell'utente finale, analizziamo in questo articolo in che modo un Product Owner possa organizzare i KPI e le metriche per valutare gli interventi da operare e aggiungerli, con la giusta priorità, al backlog di prodotto.