Marco Rotondi

Marco Rotondi

Ho cominciato con l'informatica da piccolo, prima con un MSX 2 e poi partendo da un 286 fino alle macchine dei giorni nostri. Dopo gli studi di informatica, ho cominciato seriamente a lavorare prima con compiti di sistemista e gestione reti in una piccola realtà dell'altomilanese, e poi come come programmatore in varie società di consulenza per clienti medio-grandi. Uso Java dalla versione 1.0... ma apprezzo anche altri linguaggi di programmazione come C# e php. Credo che non esista un linguaggio in generale migliore degli altri: semplicemente occorre essere bravi a scegliere quello che meglio aiuta a risolvere il problema nel migliore dei modi.

Articoli pubblicati da Marco Rotondi:

n 236 febbraio 2018

Vert.x: un toolkit per applicazioni reattive

IV Parte: Accesso ai dati e comunicazione tra Verticle

In questo nuovo articolo, vediamo come inizializzare il nostro data store utilizzando Flyway. Faremo il deploy del nostro verticle per la gestione dell’accesso al DB e implementeremo le varie query per la lettura e la creazione dei dati. Infine ci occuperemo del modo in cui verticles differenti possono scambiarsi dati.

n 235 gennaio 2018

Vert.x: un toolkit per applicazioni reattive

III parte: Test, test, test

Prima di addentrarci nella parte di accesso ai dati e comunicazione tra verticles, vediamo come il toolkit semplifica la scrittura dei test. Costruiremo la nostra pagina in maniera tale da utilizzare le API definite nella puntata precedente.

n 234 dicembre 2017

Vert.x: un toolkit per applicazioni reattive

II parte: La nostra prima app in Vert.x

In questa puntata vedremo qual’é la struttura di un progetto Vert.x, come inizializzarlo e lanciare il nostro codice, utilizzando Maven per la gestione delle dipendenze. Vedremo inoltre come inizializzare la parte web e utilizzeremo il “router” per gestire le nostre chiamate all’applicazione.

n 233 novembre 2017

Vert.x: un toolkit per applicazioni reattive

I parte: Storia e caratteristiche

Cominciamo con questo numero una nuova serie dedicata a Vert.x, un toolkit tramite il quale è possibile rilasciare ed eseguire le proprie applicazioni. La piattaforma, per certi versi, è simile a Node.js, ma presenta rispetto a quest'ultima svariate differenze.