Onofrio Panzarino

Onofrio Panzarino

Onofrio Panzarino, ingegnere elettronico, lavora ad Ancona come software architect, per Wolters Kluwer Italia. Sviluppatore con esperienza in vari linguaggi e piattaforme, soprattutto web-oriented, è molto interessato a soluzioni scalabili e a linguaggi di programmazione funzionali. È speaker in JUG Marche su argomenti correlati a Scala e database NoSQL.

Articoli pubblicati da Onofrio Panzarino:

n 165 settembre 2011

Introduzione a Scala

III parte: Costrutti avanzati

In questo terzo articolo vediamo alcune caratteristiche avanzate di Scala che, da un lato potenziano alcuni concetti di OOP, da un altro consentono di evitare tradizionali problemi legati ad alcuni approcci usati nei linguaggi funzionali. Infine, tramite un esempio, vediamo la gestione della concorrenza tramite Actor.

n 164 luglio 2011

Introduzione a Scala

II parte: Primi passi con i costrutti funzionali

In questo secondo articolo su Scala, andiamo più a fondo su alcune caratteristiche del linguaggio e delle sue librerie, sempre con l‘obbiettivo di evidenziare le differenze con Java, sia nella sintassi sia, soprattutto, nell‘approccio ai problemi implementativi. Affrontiamo alcuni costruttu fondamentali della programmazione funzionale.

n 163 giugno 2011

Introduzione a Scala

I parte: I perche‘ di un linguaggio

Tra i linguaggi JVM, Scala è uno di quelli che guadagna sempre più popolarità e vede sempre più spesso la nascita di numerosi progetti interessanti ad esso legati. In questo articolo vediamo le ragioni che hanno portato alla sua nascita e gli scenari in cui può essere vantaggiosa l‘adozione di questo linguaggio che permette una convivenza totalmente pacifica con Java.

n 162 maggio 2011

I database NoSQL

III parte: Java e il DB Neo4j, istruzioni per l‘uso

Dopo aver presentato, nel precedente articolo, MongoDB, un database NoSQL orientato ai documenti, ci occupiamo di Neo4j, un database con un modello di dati totalmente diverso: a grafo e con alcune caratteristiche decisamente interessanti, come le transazioni. Molti dei concetti che presenteremo sono applicabili in generale alla maggior parte dei database a grafo.

n 161 aprile 2011

I database NoSQL

II parte: MongoDB, un database scalabile e orientato ai documenti

Nel primo articolo di questa serie abbiamo visto cosa sono i database NoSQL e perché se ne è diffusa l‘adozione nei contesti dove la scalabilità è un requisito importante; abbiamo poi analizzato i modelli di dati più usati. In questo articolo, di taglio decisamente più pratico, presentiamo MongoDB, un database NoSQL orientato ai documenti, schema-less e basato su JSON.