n 199 ottobre 2014

Il pattern Canonical Data Model

III parte: Dal CDM alla persistenza

In questo articolo presenteremo un approccio diverso dal solito per concepire la persistenza nel mondo Java: invece di partire dall'analisi dei dati, partiremo dalla business logic per creare un modulo di accesso ai dati, illustrando un modo alternativo per definire le tabelle e spiegando quali considerazioni ci hanno spinto a fare le nostre scelte piuttosto che altre.

di

n 199 ottobre 2014

Speciale CoseNonJaviste

Perché usare subito Java EE 7

Come spesso accade con le nuove versioni, gli aggiornamenti importanti, le novità tecnologiche, anche Java EE 7, ormai rilasciato da poco più di un anno, non ha trovato immediatamente una larghissima adozione: ne ha rallentato l'impiego un certo spirito di 'conservazione' e pigrizia, ma soprattutto il fatto che alcune tecnologie a supporto non fossero ancora pronte. Con il rilascio di Application Server pienamente compatibili, però, è il caso di usare Java EE 7 e di scoprire le sue nuove potenzialità.

di

n 152 giugno 2010

La programmazione RIA con GWT/GXT

IV parte: Lavorare con i dati

Dopo aver parlato nei mesi scorsi della architettura MVC di una applicazione GXT tipica e della relativa gestione degli eventi, questo mese vediamo un‘altra parte piuttosto interessante legata al meccanismo di visualizzazione ed editing dei dati tramite il legame (binding) di oggetti visuali ai corrispettivi oggetti di modello (JavaBeans opportunamente adattati). Premessa Nello scenario che […]

di