n 199 ottobre 2014

Speciale CoseNonJaviste

Perché usare subito Java EE 7

Come spesso accade con le nuove versioni, gli aggiornamenti importanti, le novità tecnologiche, anche Java EE 7, ormai rilasciato da poco più di un anno, non ha trovato immediatamente una larghissima adozione: ne ha rallentato l'impiego un certo spirito di 'conservazione' e pigrizia, ma soprattutto il fatto che alcune tecnologie a supporto non fossero ancora pronte. Con il rilascio di Application Server pienamente compatibili, però, è il caso di usare Java EE 7 e di scoprire le sue nuove potenzialità.

di

n 147 gennaio 2010

ICEFaces, un framework Ajax open source

II parte: Sviluppiamo un piccolo sito Web 2.0

In questo secondo articolo dedicato ad ICEFaces costruiremo passo passo un piccolo sito web (che chiameremo "HelloWorld ICEFaces!") in cui verranno mostrate alcune tra le più importanti funzionalità quali: Ajax server push, connection status e il partial submit. Nel prossimo articolo della serie aggiungeremo ulteriori funzionalità quali il drag‘n‘drop, il disegno di grafici e la generazione dinamica di effetti grafici.

di

n 146 dicembre 2009

ICEfaces, un framework Ajax open source

I parte: Introduzione e funzionalità

ICEfaces è un prodotto leader nel mondo dei web framework basati sulla tecnologia Ajax e sullo standard JSF. Si integra facilmente con i container Java EE più diffusi e supporta tutti i maggiori browser web e per dispositivi mobili. Oltre a presentare un elevato numero di componenti grafici, ICEfaces introduce delle caratteristiche peculiari come il partial submit e il server push che migliorano l‘interazione con l‘utente.

di

n 143 settembre 2009

ZK, un semplice e potente web framework basato su Ajax

I parte: Simplicity matters!

ZK è un framework open source basato su Ajax che permette di creare ricche applicazioni web con poco codice. L‘architettura di ZK è server-centrica e utilizza un modello "event-driven" molto simile a quello usato per applicazioni desktop. Permette di usare in modo semplice e intuitivo oltre duecento componenti Ajax, non richiede numerosi file di configurazione, né lunghi file XML per descrivere le interfacce grafiche, permette di accedere ai dati (e a database) con binding automatici.

di