n 171 marzo 2012

Le novità dell'ultima release di ZK

Introduzione al pattern MVVM

Potix aggiorna il proprio framework ZK con la release 6: le migliorie sono tante e interessanti. Oramai, per ZK, non possiamo più parlare di framework 'emergente', ma di un tool ben consolidato che accresce ulteriormente le proprie funzionalità e la facilità d'uso. Nell'articolo riportiamo una breve descrizione delle novità più rilevanti.

di

n 152 giugno 2010

La programmazione RIA con GWT/GXT

IV parte: Lavorare con i dati

Dopo aver parlato nei mesi scorsi della architettura MVC di una applicazione GXT tipica e della relativa gestione degli eventi, questo mese vediamo un‘altra parte piuttosto interessante legata al meccanismo di visualizzazione ed editing dei dati tramite il legame (binding) di oggetti visuali ai corrispettivi oggetti di modello (JavaBeans opportunamente adattati). Premessa Nello scenario che […]

di

n 147 gennaio 2010

ICEFaces, un framework Ajax open source

II parte: Sviluppiamo un piccolo sito Web 2.0

In questo secondo articolo dedicato ad ICEFaces costruiremo passo passo un piccolo sito web (che chiameremo "HelloWorld ICEFaces!") in cui verranno mostrate alcune tra le più importanti funzionalità quali: Ajax server push, connection status e il partial submit. Nel prossimo articolo della serie aggiungeremo ulteriori funzionalità quali il drag‘n‘drop, il disegno di grafici e la generazione dinamica di effetti grafici.

di

n 144 ottobre 2009

ZK, un semplice e potente web framework basato su Ajax

II parte: Il pattern MVC in ZK con Spring

ZK è un framework open source basato su Ajax che permette di creare ricche applicazioni web con poco codice. L‘architettura di ZK è server-centrica e utilizza un modello "event-driven" molto simile a quello usato per applicazioni desktop. In questo articolo affrontiamo un semplice esempio pratico, dimostrando come ZK sia un ottimo strumento per realizzare siti web secondo le più moderne architetture.

di

n 137 febbraio 2009

WEKA: classificazione di dati meteo con tecniche di Data Mining

II parte: L‘applicazione Java

In questa seconda parte, analizziamo il modo in cui il codice sorgente di WEKA possa essere integrato in un‘applicazione Java-based per il Data Mining, finalizzata alla classificazione di dati meteo. L‘interfaccia grafica utilizza componenti Swing ed è sviluppata secondo un approccio event-driven.

di e e e