n 182 marzo 2013

Agile Gamification: apprendere le metodologie giocando

I parte: Il gioco e le metodologie Agile

Imparare giocando è un modo molto efficace di apprendere nuovi metodi di lavoro. Soprattutto in Agile, dove la collaborazione e la interazione tra le persone è il primo valore. Il gioco aiuta a rimuovere le barriere relazionali e a porre al centro il problema da risolvere senza concentrarsi sui dettagli. In questa serie affronteremo i diversi argomenti legati al gioco e come questo ci aiuti ad essere più preparati nei progetti Agili.

di

n 167 novembre 2011

Introduzione alle metodologie agili

III parte: Lean, Scrum e considerazioni finali

Dopo aver presentato la filosofia alla base delle metodologie agili e aver preso in considerazione una serie di metodiche e sistemi meno conosciuti, in questo articolo conclusivo affrontiamo il Lean Software Development e Scrum, certamente due tra i più conosciuti metodi agili. Forniamo inoltre una serie di considerazioni sul valore aggiunto che tali metodologie possono dare a un'azienda o a un gruppo di lavoro se adottate in maniera coerente.

di

n 165 settembre 2011

Introduzione alle metodologie agili

I parte: Che cosa sono le metodologie agili?

Negli ultimi tempi, ci siamo più volte occupati di metodologie agili sulle pagine di MokaByte, affrontando però nello specifico l'una o l'altra metodologia, spesso con esempi legati a progetti concreti. In questa breve serie, invece, affronteremo l'argomento metodologie agili con uno sguardo più ampio e generale, presentandone i principi basilari, fornendo una panoramica dei vari sistemi, compresi quelli meno 'famosi', e valutando come e perché la loro applicazione possa apportare benefici ai progetti e alle persone che vi lavorano.

di

n 159 febbraio 2011

Pattern per la Service-Oriented Architecture

I parte: Le principali famiglie di pattern SOA

Questa serie di articoli sarà dedicata alle principali famiglie di pattern SOA, la cui individuazione viene fatta sulla base delle tipiche problematiche in cui ci si imbatte nella realizzazione di una enterprise service-oriented. Dopo la descrizione degli ambiti SOA, verranno introdotte le famiglie di pattern che sostengono la realizzazione di una delle architetture service-oriented.

di

n 155 ottobre 2010

Scrum: un processo agile

II parte: Ulteriori considerazioni sul metodo

Questo secondo articolo conclude la miniserie su Scrum, in cui abbiamo illustrato in maniera concisa i principali elementi di questo processo di sviluppo agile. Abbiamo spiegato i principi di questa metodologia, e abbiamo visto come si gestisce una iterazione di lavoro in Scrum. In questo articolo ci concentriamo sulle fasi prima e dopo uno sprint, sulla comunicazione e su certi ruoli chiave.

di

n 155 ottobre 2010

REST Web Service in prospettiva

II parte: Altre leggi in dettaglio

In questo articolo riprendiamo l‘analisi dello stile architetturale REST da un punto di vista insolito: la semplicità come caratteristica desiderabile di un sistema software. Il feedback ricevuto ci aiuta a capire dove vogliamo andare a parare. Ma in questo articolo continuiamo l‘analisi di quelle leggi della semplicità... che sono meno semplici di quel che sembrano.

di

n 154 settembre 2010

Scrum: un processo agile

I parte: I fondamenti

In questa miniserie illustreremo i principali elementi del processo di sviluppo agile, definito da Scrum. Introdurremo i fondamenti "teorici", mostrando poi anche alcuni esempi di possibili applicazioni pratiche. Scrum è infatti una buona soluzione per chi cerca nella semplicità e nel buon senso un modello per organizzare il proprio progetto.

di