MokaByte 100 - ottobre 2005
In questo numero
Java Business Integration

I parte
Le soluzioni di Enterprise Application Integration (EAI) sono da sempre caratterizzate da proposte basate su tecnologie non standard. In questo articolo parleremo di Java Business Integration (JBI), lo standard d‘integrazione proposto da SUN.

di

Service Oriented Architecture: dalla teoria alla pratica

I parte: Introduzione
Analisi di questo nuovo modo di costruire sistemi complessi da un punto di vista metodologico (oltre che architetturale). Questa serie di articoli riprende e ordina quindi concetti già in parte presentati cercando di fornire un quadro ampio e il più possibile completo, cercando allo stesso tempo di dare un taglio pratico che solitamente manca nella trattazione di questi argomenti.

di e

MJPF: micro Java Plugin Framework

Un framework per realizzare applicazioni estensibili
mjpf è un framework OpenSource che fornisce un insieme minimale di strumenti per la realizzazione di applicazioni Java estensibili attraverso un‘architettura basata su plugin.

di

100
JSP (o WebWork?), riposa in pace...

Aumenta il legame di altre tecnologie di Java EE con JSP, limitando le possibili evoluzioni della stessa. Ma è un problema reale? Un recente scambio di opinioni su blog dedicati a Java hanno messo in luce alcuni aspetti negativi dell‘interazione tra specifiche JCP, comunità degli sviluppatori ed il mondo open source. Ed anche la possibile limitazione delle future evoluzioni di progetti open source.

di

Architetture e tecniche di progettazione EJB

II parte: la comunicazione con client-session
Prosegue la trattazione relativa alla progettazione dell‘architettura tipica di un‘applicazione Java EE basata su EJB. Questo mese parliamo di come mettere in comunicazione lo strato client con il session façade il cui deploy è avvenuto all‘interno dell‘application server EJB. Il Business Delegate è il pattern che risolve elegantemente questo problema grazie anche all‘utilizzo del Service Locator presentato nella punta

di

Applicazioni Desktop

Parte I: toolbar in stile aqua
Iniziamo una nuova serie di articoli incentrata sullo sviluppo delle applicazioni desktop: un modo per entrare più in dettaglio nelle API Swing, in modo da poterne sfruttare tutte le potenzialità.

di

Integration Patterns

I parte
Da un punto di vista applicativo l‘utilizzo dei pattern nell‘ambito dell‘integrazione si traduce nello sviluppare opportune classi (DAO, Proxy, Wrapper, Adapter, Delegate, ...) con lo scopo di disaccoppiare (decoupling) la logica di integrazione dalla logica di business e di Presentation.

di

Il tunneling HTTP

Comunicare con un‘applicazione server
Il tunneling HTTP consente a una applicazione client di comunicare con una applicazione server usando il protocollo HTTP come di mezzo trasporto delle informazioni. Le API Java e l‘architettura J2EE consentono di scrivere velocemente applicazioni client/server molto interessanti.

di

Soluzioni Oracle per la scalabilità e l‘affidabilità

III parte
Nei due numeri precedenti abbiamo analizzato due soluzioni Oracle che consentono, in maniera assolutamente trasparente per il programmatore, di ottenere soluzioni affidabili o scalabili; in questo articolo esamineremo come è possibile unire entrambi per ottenere un database affidabile e nello stesso tempo scalabile. anche questa soluzione non richiede nessun accorgimento particolare da parte del programmatore.

di

Il networking in Java

III parte: UDP e Datagrammi
Dopo aver studiato due forme di comunicazione basate sulla connessione, attraverso le classi URL, URLConnection e le socket TCP, è giunto il momento di illustrare l‘UDP, un protocollo inaffidabile, privo di connessione che non garantisce né l‘arrivo né l‘ordine dei pacchetti, ma che d‘altra parte fornisce una prestazione di gran lunga superiore a TCP. Come […]

di

Seguici

redazionemokabyte.it
MokaByte è un marchio registrato da Imola Informatica S.P.A.
Via Selice 66/a 40026 Imola (BO) C.F. e Iscriz.Registro imprese BO 03351570373 P.I. 00614381200 - Cap. Soc. euro 100.000,00 i.v